Perdonanza Celestiniana

La Perdonanza Celestiniana è l’evento storico-religioso e mondano più importante del calendario aquilano.
L’evento ormai noto in tutto il mondo ha il suo culmine il 28 Agosto, all’apertura della Porta Santa della Basilica di Collemaggio.

La storia vuole che Pietro Angelerio da Morrone, raggiunto dalla notizia della sua elezione a Papa in un eremo vicino Sulmona all’età di 79 anni, scelse come luogo dell’incoronazione proprio L’Aquila. Fu incoronato così Pontefice con il nome di Celestino V il 29 Agosto 1294 nella Basilica di S.Maria di Collemaggio, e decise per questo evento di concedere una speciale indulgenza, chiamata Grande Perdonanza.
Per ottenere tale indulgenza, era necessario, dopo confessione e pentimento, oltrepassare la Porta Santa della Basilica.

Ogni anno il 28 Agosto si rinnova l’apertura della Porta Santa. Il Corteo della Bolla, con centinaia di persone in costumi d’epoca, parte da Piazza Palazzo (dove risiede la Bolla, nel Torre del Palazzo Comunale) per arrivare alla Basilica di Santa Maria di Collemaggio. Il documento promulgato da Celestino V è portato dalla Dama della Bolla accompagnata dal Giovin Signore.
Giunti alla Basilica, al termine del corteo, il Sindaco legge il documento e successivamente un Cardinale nominato dal Vaticano ordina l’apertura della Porta Santa. La Bolla verrà esposta nella Basilica fino al giorno successivo, il 29 Agosto, quando verrà chiusa la Porta Santa e riportata la Bolla nel Palazzo Comunale.